Star Service - Logistic & Consulting






12 marzo 2018

A gennaio il traffico delle merci nel porto di Ravenna è diminuito del -2,9%

In calo rinfuse liquide, container e rotabili

Lo scorso gennaio il traffico delle merci movimentato dal porto di Ravenna è diminuito del -2,9% essendo stato pari a 2,13 milioni di tonnellate rispetto a 2,19 milioni di tonnellate nel gennaio 2017. Le merci allo sbarco sono ammontate a 1,94 milioni di tonnellate (+0,7%) e quelle all'imbarco a 193mila tonnellate (-28,6%).

Complessivamente le merci secche si sono attestate a 1,57 milioni di tonnellate (+2,9%), di cui 575mila tonnellate di prodotti metallurgici (-1,7%), 383mila tonnellate di minerali greggi, manufatti e materiali da costruzione (+11,5%), 217mila tonnellate di prodotti agricoli (+43,6%), 177mila tonnellate di concimi (-31,7%), 169mila tonnellate di derrate alimentari (+54,2%) e 47mila tonnellate di minerali e cascami metallurgici (+10,7%).

Il volume di traffico delle rinfuse liquide è calato globalmente del -7,9% a 322mila tonnellate, di cui 172mila tonnellate di prodotti petroliferi (-10,3%), 101mila tonnellate di derrate alimentari (+42,5%) e 49mila tonnellate di prodotti chimici (-43,5%).

Nel settore delle merci in container il traffico è stato di 106mila tonnellate (-41,5%) e in quello dei rotabili di 128mila tonnellate (-4,4%).